Natare progetta e costruisce piscine in cemento armato di qualsiasi dimensione, stile e su disegno. Chi sceglie di realizzare una piscina in muratura che duri nel tempo può optare per una varietà di possibili soluzioni funzionali ed estetiche: piscine interrate, seminterrate e fuori terra dalle forme geometriche e lineari di tipo classico o dal design più ricercato e personalizzato.

La versatilità del cemento armato permette di scegliere liberamente la forma della piscina, di progettare e realizzare scale romane o scale recesse dai gradini retti o dalle linee morbide di notevole impatto estetico che in più agevolano l'ingresso in acqua. Grazie al cemento armato è possibile inserire fari a led subacquei, progettare aree di relax all'interno della piscina con sedute sommerse e bocchette per l’idromassaggio e l'idroterapia e aggiungere qualsiasi tipo di optional come l’impianto per il nuoto contro-corrente

Le piscine in muratura sono le uniche a consentire l'utilizzo di materiali di rivestimento alternativi al PVC armato, come piastrelle, pietra e tessere per la creazione di mosaici.

PISCINE RETTANGOLARI O DAL DESIGN PERSONALIZZATO

Le piscine costruite in cemento armato consentono una vasta libertà nella progettazione e nel design.

Ciascuna tipologia di piscina, che sia progettata nella classica forma rettangolare o abbia forma libera, va adattata allo spazio disponibile in cui verrà inserita, tenendo presente anche le aree da destinare al relax, al solarium e agli arredi.

- Piscine dalla forma geometrica (rettangolare, quadrata, a elle, circolare, ovale, poligonale) 

Ideali per chi ha spazi limitati, le vasche con un design geometrico e regolare si adattano alla perfezione ad ogni ambiente e garantiscono il migliore utilizzo per il nuoto, una buona circolazione dell’acqua, una manutenzione più semplice, un utilizzo più comodo di robot pulitori e attrezzi per la pulizia e una maggiore facilità per l’installazione delle coperture sia invernali che estive, a tapparella o telescopiche.

- Piscine dalla forma curvilinea (a otto, a fagiolo)

Le vasche a forma libera, oltre ad essere scelte per motivi prettamente estetici, sono consigliate nei casi in cui la piscina debba essere installata all’interno di un giardino dalla forma particolarmente insolita e sorga la necessità di creare curve o soluzioni su misura. Di solito, per piscine di questo tipo si raccomanda una dimensione di oltre 50 m2 per sfruttare al massimo tutta la superficie della vasca.

IL SISTEMA DI RICIRCOLO DELL'ACQUA: A SKIMMER, A SFIORO O A CASCATA

Nel caso in cui si scelga l’opzione di costruire una piscina in cemento armato, esistono tre tipologie differenti di impianto di ricircolo:

- Piscine a skimmer

Ottimo per piscine fino a 100 m2, è il sistema di ricircolo più diffuso nelle piscine a uso privato, con il miglior rapporto qualità-prezzo. Le tipologie di vasca costruite con questo impianto sfruttano delle bocche (skimmer) rettangolari poste lungo i bordi superiori della piscina, che aspirano l’acqua e la inviano al filtro per essere depurata e nuovamente immessa in piscina tramite le bocchette di mandata.

La semplicità di questa tecnologia, dal punto di vista costruttivo garantisce bassi costi di realizzazione e una minore possibilità di guasti rispetto al sistema a sfioro, ma presenta degli inconvenienti. Uno svantaggio potrebbe essere estetico, in quanto la presenza degli skimmer nelle pareti della vasca fa abbassare il livello dell’acqua di circa 15 cm. rispetto al verde del giardino circostante; altro svantaggio può essere imputato a una maggiore difficoltà a eliminare completamente i ristagni che possono formarsi in superficie. Inoltre, a causa di creme solari e olii, vi è la possibilità che si formi una linea scura sulla parte alta delle pareti della vasca, in corrispondenza del pelo acqua.

Per coloro che vogliono installare un impianto di depurazione con un buon rapporto qualità-prezzo, ma pretendono un più sofisticato effetto estetico, Natare propone di utilizzare l’innovativo skimmer sfioratore che presenta una bocca di aspirazione più larga e meno alta rispetto ai tradizionali, creando un effetto simile a quello delle piscine a sfioro dove lo specchio d’acqua si uniforma al contesto (bordo piscina, giardino, prato, etc.).

- Piscine con sistema bordo a sfioro

Di grande impatto visivo ed estetico, questa tecnologia di ricircolo e depurazione ha la caratteristica di far traboccare l’acqua della vasca oltre il bordo della piscina, creando un suggestivo “effetto a specchio”, a filo rispetto alla pavimentazione o al giardino circostante. Grazie ad un’apposita canalina perimetrale, l’acqua in eccedenza viene convogliata verso la vasca di compenso (essenziale per mantenere il livello della piscina) per essere filtrata e immessa nuovamente in circolo tramite le bocchette di mandata.

Il vantaggio di queste piscine è di garantire un riciclo costante e una maggiore filtrazione dell’acqua, perché tutto il perimetro della vasca, tracimando, risulta purificato dai residui organici e dalle impurità superficiali.

Da un punto di vista tecnico, le piscine a sfioro necessitano di una progettazione accurata e precisa. Oltre alla vasca principale, infatti, è necessario costruirne un’altra, detta vasca di compenso, interrata e adiacente, in cui far confluire l’acqua proveniente dal bacino principale.

Per questi fattori la realizzazione di una piscina di questo tipo, più ingombrante e complessa, richiede una precisione costruttiva maggiore, che inciderà sensibilmente sulla spesa complessiva. 

Natare si occupa sia dello scavo della vasca principale che della vasca di compenso e realizza tutte le opere edili necessarie per il completamento delle piscine a sfioro. 

- Piscine con sistema bordo a cascata

Bellissime, eleganti e dal design estremamente ricercato, le piscine con effetto “a cascata” hanno uno o due lati aperti che consentono all’acqua di scivolare lungo le pareti esterne del bordo, dandole l’impressione di sparire oltre l’orizzonte. Come per le piscine a sfioro, l’acqua viene raccolta da un sistema di canaline posizionate alla base della cascata e convogliata in una vasca di compenso per essere filtrata.